inGiappone

settembre 19, 2008

Taifuu

E’ arrivato!!!!

Chi? Il tifone numero 13! Da una settimana, quando ha colpito le isole Ryukyu (estremo Giappone meridionale), i telegiornali non parlano di altro: mappe pluviometriche, dettagli dei venti, velocità di spostamento, carta barometrica con le isobare… insomma, anche quando si tratta di un gruppo di isolette con più palme che abitanti, la passione dei giapponesi per il tempo non si smentisce. Ora però questo particolare tifone, che al posto di indebolirsi lungo il cammino è andato rafforzandosi, ha investito il Giappone meridionale, e si sta muovendo verso Nord: in questo momento è sopra la mia testa. La cosa divertente è che, quando si parla di uragani nel golfo del Messico, la terraferma è più grande dell’uragano, che quindi “sbarca” e si scarica. In Giappone no: è talmente piccolo che il tifone è più largo, e quindi dalla cartina sembra che venga inghiottito dall’enorme mostro ventoso!! xD
[OT]
(comunque, un breve quesito per in nostri amici Yankees: perché vi ostinate a costruire delle casette in legno se sapete che poi, quando arriva un qualsiasi tornado oppure un uragano ve le smonta? Ma ci vuole tanto a farle in cemento? Il quesito per gli amici nipponici è invece: perché non sotterrate i pali elettrici come si fa nel resto del mondo? Vederli ora che ballano al vento non è rassicurante! Tra l’altro, in caso di terremoto si spezzano che è una bellezza! Ma per capire di cosa parlo, forse c’è bisogno di un altro post.)
[fine OT]

Ma insomma, com’è questo tifone? Una mezza delusione, veramente: sarà che sono in mezzo alle montagne e che quindi i venti sono deboli, sarà che io mi aspettavo chissà che cosa, ma temporali forti, senza fulmini ma con vento forte ci sono anche in Italia.
Visto che il picco sembra essere domani, magari mi rifaccio!

Marco

Annunci

settembre 17, 2008

Riso

E’ incredibile il peso che ha il riso in Giappone: si dice che sia come il grano da noi – il che, per l’incidenza percentuale nella dieta, è vero – ma in realtà è molto più presente che non da noi. Quando mai avete visto una pubblicità che pubblicizzasse mietitrebbie in televisione? Ecco, appunto…
Sul meteo nazionale, della NHK, si vedono, oltre alle temperature di tutto il Giappone e tutti gli “avvenimenti meteorologici”, segnali di allarme, indice di asciugatura panni stesi e quant’altro, anche i progressi della mietitura del riso d’autunno e dell’avanzamento della fioritura dei ciliegi d’estate.

Tutto questo, comunque, per dirvi una cosa: è arrivato il tempo della raccolta!! (^_^) Da due mattine che vado a scuola, vedo i contadini che raccolgono il riso!!

Riso steso ad asciugare

Riso steso ad asciugare

Le costruzioni di legno nella foto servono per far asciugare il riso, probabilmente prima o poi lo tireranno dentro visto che sta arrivando un tifone (!!). Il bello è che lasciano tutto il raccolto così, all’aria, senza aver paura che nessuno rubi nulla (e, con quello che costa il riso giapponese qui – quello d’importazione è molto meno caro -, ce ne vuole per non lasciarsi tentare…).

Effettivamente, sono stato molto più conciso di quanto prevedessi, ma sto davvero svenendo sulla tastiera, quindi updaterò (…) domani, se riesco a tirar fuori qualcosa di plausibile.
Oyasuminasai!
Marco

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.