inGiappone

ottobre 25, 2008

Musica maestro!

Avevo accennato nel post di ieri, sul coro, che anche le esercitazioni per l’esecuzione meritavano un post per la loro stranezza.

Ecco una foto: cosa manca? (sì ci ho preso gusto con questi indovinelli da quattro soldi…)

preparazione per il coro

preparazione per il coro

Ma è evidente: l’insegnante! (in effetti, manca anche il gruppo dei maschi, che è in un momento di pausa alle mie spalle, e dunque non compare in fotografia). Il maestro di musica, infatti, NON esiste!!!
Come facciano ad arrangiarsi, da soli, a prendere gli accordi, a decidere chi debba dirigere il coro e come debba farlo – nessuno, a parte la pianista che studia piano da 8 anni, ha esperienza musicale – è un mistero. Insomma, è davvero notevole: senza che nessuno dia nemmeno un suggerimento, da soli decidono la canzone, da soli preparano spartiti ed arrangiamenti, da soli si ascoltano e si correggono… insomma, è vero che alla fine l’acuto della canzone lo abbiamo stonato, però tutto il resto è stato davvero notevole, considerato che tutto ciò che abbiamo fatto è stato realizzato solamente con risorse interne alla classe.

E’ da notare che tutto questo amore per i cori deriva dal fatto che, per i giapponesi, il coro, dove la voce di ciascuno deve andare in accordo con quella degli altri, è una delle (tante) espressioni della prevalenza dello spirito di gruppo sull’individualità: per spiegarmelo, un mio compagno mi fece un esempio, quello della tavola inchiodata. Se bisogna inchiodare una tavola al muro, bisogna che tutti i chiodi siano alla stessa altezza, altrimenti non sarebbe funzionale: se un chiodo sporge più degli altri, sarebbe pericolosa. Dunque, anche se dentro il muro ci fosse qualcosa che non permette ad uno di questi chiodi di entrare dentro, battendo e ribattendo col martello, prima o poi, anche lui arriverà alla stessa altezza degli altri.
Fuor di metafora: la tavola è la società giapponese, il pericoloso chiodo che sporge è l’individualista, il martello sono gli insegnanti e i genitori: alla fine, bene o male, anche “lui” si uniformerà. Ho sempre trovato la metafora abbastanza inquietante… non vi pare?

6 commenti »

  1. Bellissimi davvero questi post sulla vita da liceo! Quanto mi sarebbe piaciuto essere almeno una volta una koukousei in divisa. Purtroppo ho scoperto il giapponese solo qualche annetto dopo l’età giusta!

    Senza dubbio educatissime le tue compagnucce, anche se (vedi destra)qualcuna di loro perde tempo con telefonino e foto. Sono umane in fondo! Ma l’insegnante poi è tornato?

    Commento di Fabiana — ottobre 26, 2008 @ 3:48 am

  2. mannaggia, pensavo di averci azzeccato:
    cosa manca? un po´di stoffa alle gonne della giapponesi???
    vabbe´saluto veloce baci baci
    carlotta

    Commento di carlotta — ottobre 26, 2008 @ 4:45 am

  3. ma che ci facevi in mezzo a tutte ragazze mezzo nude???????????????????????????????????????????????????????

    Commento di carlotta — ottobre 26, 2008 @ 4:46 am

  4. ciao marco!!pensavo ke partecipi English debete, so ero contenta xk pensavo ke posso incontrarti oggi!oggi abbiamo fatto esercizio x debete con tante scuola alla mia scuola.certo ke studenti di Huetsu sn venutio!! ma il tuo prof mi ha detto ke nn fai…. paccato!!!!! ;>_<
    ma se vado a iida,possiamo incontrarci,vero?? ah!!anke i miei genitori vogliono ke vieni casa mia se puoi in qualche giorno!!!!!TVTTB

    Commento di marie — ottobre 26, 2008 @ 7:32 pm

  5. Ma le studentesse sono uguali a quelle dei cartoni…
    Però mi chiedo, dopo questa esperienza..Come farai a tornare in Italia???

    Commento di cinciamogia — ottobre 26, 2008 @ 11:17 pm

  6. Finalmente si vede qualche compagna di scuola!!!! ^^

    Commento di nicola — dicembre 14, 2008 @ 11:34 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: