inGiappone

settembre 24, 2008

anche i giapponesi, nel loro piccolo… (updated)

Vandalizzano.

vandalismo alla giapponese -.-'

vandalismo alla giapponese -.-' (tutte queste foto sono state scattate all'interno di 5 aule diverse della mia scuola, visto che in classe mia sono riuscito a reperire solo le prime due...

C’è forse bisogno di commentare questi scandalosi abissi di degrado che vengono raggiunti nelle scuole giapponesi? E’ assurdo come tutti pensino che il Giappone sia un paese pulito e pieno di gente educata, mentre in realtà gli studenti del giorno d’oggi non mostrano alcun rispetto per le cose.

E che diamine, si facessero un giro nelle scuole Italiane (con la “I” maiuscola, sia chiaro!) ad imparare cosa sono rispetto, pulizia, ordine e disciplina!

(sì, siamo il terzo mondo)

UPDATE: visto che mi è stato richiesto, tradurrò questi osceni turpiloqui, per svelare gli abissi di depravazione che si celano dietro questi oscuri caratteri.

(i riquadri sono numerati in stile
1  2  3
4  5  6
7  8  9  sì lo so che è un metodo rude ma fin qui si spingono le mie capacità!)

1: adesivo incollato sopra una matita a mine della Pilot, modello LM250;
2: “Kubotino, buona fortuna!” (“Kubota gori kichi”, dove “Kubota” è il cognome di un mio compagno di classe, “gori” è un soprannome comune e “kichi” è lo stesso “kichi” di “Tsurikichi Sampei”, ovvero “Sampei dalla pesca fortunata”, in Italia tradotto semplicemente come “Sampei” o “Sanpei”, che dir si voglia).
3: un cuore. Quale oscuro segno massonico si nasconderà dietro questa apparentemente innocua forma?
4: la “P” dei “Pineapple heads” (teste di ananas… il bello è che il nome se lo sono scelto loro!), la band della scuola.
5: un cagnolino (a sinistra) ed una rivisitazione in chiave manieristico-post-moderna di “Pichon-kun”, la mascotte pubblicitaria della Daikin (“che afaaaa che afaa che fa! Daaaaikin la soluzione ha” xD)
6: “Tarō”, ovvero un nome”
7 e 8: questi ideogrammi sono troppo difficili, non li riesco a capire! xDDD
9: “Qui, Koryuu Kana ha fatto un esame il primo luglio, Giovedì”

Adesso, sarebbe simpatico fare un paragone con le nostrane scritte… ovvero: qui si temono gli esami e si tiene a “far notare la propria presenza” in un modo che – almeno a me – sembra quasi tenero, con scrittine “kawaii” (vedi la 5) oppure con date di esami. Posso ricordare ancora parte delle scritte che affollavano la mia vecchia aula: insulti a professori, croci celtiche, insulti a compagni, turpiloqui vari, buchi nel muro con cartacce di pizza che riempiono l’intercapedine… insomma, non c’è niente da fare, i giapponesi hanno stile anche quando vandalizzano.

9 commenti »

  1. Ma che incivili!! E’assolutamente inconcepibile xD
    Hai ragione, urge un tour guidato all’interno di qualche istituto italiano al fine di inculcargli il rispetto per le infrastrutture scolastiche, cosa di cui sono davvero carenti (LOL)! Anche se penso che probabilmente a qualcuno potrebbe anche venire un infarto vedendo il declino in cui versano certe scuole nostrane…
    Bel post, complimenti!!^^

    Commento di *kitsune999* — settembre 23, 2008 @ 2:53 am

  2. Marco, sono sempre io, Raffaello.

    Sono convinto che vi sia un rapporto diretto fra l'”obbligatorietà” scolastica statalizzata e la violenza nevrotica riscontrabile attraverso questo genere di “grafismi”. Tu sai che il passo dalla nevrosi alla psicosi è breve; condizione mentale, quest’ultima, riconoscibile dall’utilizzo inappropriato degli strumenti culturali facenti parte del contesto di appartenenza. Per così dire, gli strumenti culturali (oggetti o valori è la stessa cosa, ma con effetti diversi naturalmente…) vengono utilizzati in maniera “disfunzionale”. Il problema è dato dall’essere obbligati allo studio. Tutto ciò che è obbligatorio viene percepito come una costrizione, la quale si manifesta in queste e altre forme. Si può ricominciare a studiare nelle scuole del mondo per libera scelta? Anche perché non tutti sono portati allo studio (studiare può piacere ma è anche duro…), e in questo non c’è niente di disonorevole. Anzi…Sarebbe interessante invece la traduzione dei testi scritti nelle foto che ci mostri. Per capire meglio le differenze e il livello di degrado culturale fra noi e loro, ma non solo…

    Raffaello

    Commento di Raffaello Volpe — settembre 23, 2008 @ 3:51 pm

  3. @Raffaello: ho messo la traduzione… ora, visto che mi hai fatto venire la curiosità, svelami il “non solo”!! 🙂

    Commento di marco — settembre 24, 2008 @ 9:39 pm

  4. ciao piacere mi chiamo marco e ho scoperto sl oggi il tuo blog e devo dire che… TI INVIDIO DAL PROFONDO DEL CUORE !!!xD deve essere bellissimo poter vivere lì… posso chiederti cm hai fatto? ah un altra cosa …ovviamente mi sn già andato a leggere parecchi articoli del tuo blog e quello che mi ha affiscinato di più è quello del… YAKISOBAAAAA DEVO MANGIARLO !!!! xD

    P.S. si concordo cn *kitsune999* dovremmo fargli fare un tour per le scuole italiane per fargli capire cosa è il vero vandalismo!!!😄

    Commento di marco \ Lestat (per differenziare) — settembre 26, 2008 @ 12:24 am

  5. ciao piacere mi chiamo marco e ho scoperto sl oggi il tuo blog e devo dire che… TI INVIDIO DAL PROFONDO DEL CUORE !!!xD deve essere bellissimo poter vivere lì…ah un altra cosa …ovviamente mi sn mi già letto tutto il tuo blog e quello che mi ha “affiscinato” di più è lo… YAKISOBAAAAA DEVO MANGIARLO !!!! xD

    P.S. si concordo cn *kitsune999* dovremmo fargli fare un tour per le scuole italiane per fargli capire cosa è il vero vandalismo!!!😄

    Commento di marco \ Lestat — settembre 26, 2008 @ 1:45 am

  6. Ciao Marco!!!
    Grazie per essere passato e per i complimenti!
    Se vuoi assaggiare lo yakisoba ti spedisco un pacco di yakisoba istantanei, che, sebbene siano meno buoni di quelli fatti in casa (e vorrei vedere…) e contengano una marea di calorie, hanno un gusto paragonabile.
    Dai, se capiti in Giappone ti porto nella mia Yakisoberia preferita ^^.
    Ciao,
    Marco

    Commento di marco — settembre 27, 2008 @ 11:12 am

  7. O_O se me li mandi diventi il mio idolo XD…(per pagarteli ti farei una ricarica postpay @_@ …pleaseeeeeee anke ramen instantaneo devo mangiarlo!!!!è_é)

    Commento di marco \ Lestat — settembre 28, 2008 @ 4:04 am

  8. Ciao Marco.
    Io che sono abituato a vedere un vandalismo scolastico, che fa ribrezzo pure al sotto scritto, vedere questi gesti giapponesi, mi fa pensare che se venissero qua, verrebbero irrimediabilmente inquinati dal nostro modo di fare e diventerebbero come minimo criminali una volta ritornati nel loro paese.😄

    Sarebbe bello vedere delle foto fatte, non solo nei luoghi di misfatto come queste, ma anche in luoghi visitabili solo in anime e manga, da noi.
    Pensi che sia fattibile?
    Se non puoi, grazie lo stesso.

    Commento di taro — novembre 29, 2008 @ 9:05 pm

  9. I drop a leave a response each time I appreciate a article on a
    blog or if I have something to contribute to the discussion.
    Usually it is triggered by the passion communicated in the
    article I browsed. And after this post anche i giapponesi, nel loro piccolo (updated) | inGiappone.
    I was actually moved enough to leave a thought😉 I actually do have a few
    questions for you if it’s okay. Could it be only me or does it look as if like some of these comments come across like left by brain dead visitors?😛 And, if you are writing at additional online social sites, I would like to follow you. Could you make a list every one of all your social pages like your linkedin profile, Facebook page or twitter feed?

    Commento di dildo — marzo 26, 2013 @ 12:19 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: